CLICK HERE FOR THOUSANDS OF FREE BLOGGER TEMPLATES »

lunedì 31 marzo 2008

Essere Educatore


Preparandomi per il concorso, ho studiato molti testi ed opinioni diverse sugli asili, sugli educatori e sull'evoluzione dei nidi. Oggi guardando i bambini, giocando con loro ho sentito riecheggiare nella mia mente una domanda: Cosa significa per me essere educatore al nido?
L'educatore deve saper offrire strumenti, proporre attività, favorire il gioco, la comunicazione, l'esplorazione, deve trasmettere delle abitudini attraverso le routines. Soprattutto l'educatore deve essere un contenitore emotivo, deve saper aspettare l'iniziativa del bambino, sostenerla e finalizzarla al rapporto con la realtà. L'educatore deve essere empatico, deve saper osservare i comportamenti espliciti e leggere i vissuti affettivi interni, interpretare la rabbia, il pianto, l'aggressività, l'isolamento e l'irrequietezza. L'educatore per poter lavorare con i bambini deve essere consapevole delle proprie dinamiche emotive, non deve trattare ogni bambino nello stesso modo perchè ogni individuo ha bisogno di risposte diverse ma deve anche stare attento a non privilegiare nessun bambino a contenere le sue simpatie o antipatie. L'educatore deve essere pronto a riconoscere i suoi limiti ed aprirsi a nuove idee, ai cambiamenti, deve confrontarsi con i colleghi, le famiglie e soprattutto con i bambini.
L'educatore deve accogliere il bambino e per farlo deve avere competenze psicologiche, relazionali, sensibilità empatica, cioè deve essere capace di entrare in sintonia con i bambini, comprenderli ed adattarsi ai loro bisogni.
Essere educatori non è facile ma essere buoni educatori è ancora più difficile.

3 commenti:

Nina ha detto...

Bellissimo questo post, è vero è difficile essere dei buoni educatori come dei buoni genitori bisogna essere ed avere molteplici qualità e conoscenze insomma è difficile ma affascinante come il mestiere della vita! ;)

Teddymorsicchio ha detto...

Sono contenta che ci siano persone come te che davvero si chiedono a fondo cosa significhi essere educatore..purtroppo tanti fanno le cose superficialmente senza rendersi conto dell'importanza che l'educare ha sulla formazione dei bambini e quindi del nostro futuro. Brava!Patty

Bruce ha detto...

Ho scoperto il tuo blog tramite quello di Stefano..spero ti faccia piacere il mio commento!
Ho fatto per diversi anni l'educatore presso centri estivi, per diversi ragazzi disabili e nelle scuole..ammiro la tua ricerca!

Se ti va di leggere qualche mia poesia ti aspetto nel mio blog!
Dani