CLICK HERE FOR THOUSANDS OF FREE BLOGGER TEMPLATES »

domenica 11 gennaio 2009

Parole di Korczak

Dite:
E' faticoso frequentare i bambini. Avete ragione.
Poi aggiungete:
Perché bisogna mettersi al loro livello, abbassarsi, inclinarsi, curvarsi, farsi piccoli.
Ora avete torto.
Non è questo che più stanca. E' piuttosto il fatto di essere obbligati ad innalzarsi fino all'altezza dei loro sentimenti.
Tirarsi, allungarsi, alzarsi sulla punta dei piedi.
Per non ferirli.

Parole che condivido pienamente.

17 commenti:

LaStefy ha detto...

Belle davvero...se lasciamo da parte il senso di fatica, riusciamo a vedere quanto possiamo essere migliori grazie ai bambini. Siamo fortunate a fare questo lavoro!

Federica ha detto...

io già pensavo che la fatica fosse legata all'alzarsi fino all'altezza dei genitori e doverli sopportare! :D

La Lunga ha detto...

concordo con federica, ci deve volere una èpazienza infinita... per i genitori!

stella ha detto...

Condivisione piena!!

Moma ha detto...

Io stessa che appartengo alla categoria dei genitori trovo che alcuni di loro sono veramente dei crostini....un monumento alla pazienza delle educatrici, che anche dopo una giornata intera insieme a bimbi piangenti e urlanti, ti raccontano con il sorriso tutto quello che hanno fatto!Brave brave brave! (e non è ironico alla Katiana e Valeriana, per intenderci!)

Buba ha detto...

per mettersi alla stessa altezza dei bambini, bisognerebbe re-imparere ad essere un po' come loro... solo così riusciremo ad entrare nel loro meraviglioso mondo... la loro vitalità è esplosiva, ogni volta che vedo mio nipote, faccio fatica a stargli dietro

Insubria Critica ha detto...

Questa mi è proprio piaciuta, sebbene secondo me non si tratti propriamente di sentimenti. Sentimento è certo qualcosa di puro, che è però già passato dal filtro dell'intelletto. L'altezza dei bambini è invece quella della loro innocenza. Lì sì sono davvero inarrivabili.

Vale ha detto...

E' faticoso, forse, star dietro alle loro inesauribili energie.
Ma meraviglioso, ogni tanto, ritornare come loro...e il "loro livello", a volte, non è affatto male...sicuramente sotto molti aspetti più affascinante e pulito del nostro.

Concordo con chi ha detto che sono i genitori ad essere molto più difficili da gestire.

evita*°** ha detto...

E' bellissimo e difficile..Ma non so se è per l'altezza dei loro sentimenti.
Richiedono tanto, tanto, tanto. Ti vengono affidati e la responsabilità è moolto alta.
Però in cambio, posso giocare, saltare, ridere con loro, come con nessun adulto posso fare!

lindöz ha detto...

Ultimamente posti poco, ma quando posti, lo fai in un modo che mammamia.

Un abbraccio

Stefano ha detto...

Fortunatamente non sono mai cresciuto abbastanza da distaccarmi appieno dai bambini e il loro modo di essere.

Francesca ha detto...

ciao luce,
è tanto che non ti venivo a trovare, ma sono felice di ritrovarti sempre piena di bei pensieri sul mondo dei cuccioli.
Spesso i grandi non si rendono conto di quanto sia complesso essere cuccioli (non piccoli)!
baci
fra

Darjo ha detto...

buon fine settimana

sabrina ha detto...

Ciao sono passata dal tuo blog perchè ho letto il tuo commento sull'amicizia, sul blog di buba,e mi ha colpito. Ti saluto augurandoti un buon weekend ciao da Sabrina

Buba ha detto...

Io di amicize ne ho pochissime e selezionatissime.... ho sofferto troppo in passato e più passa il tempo più divento sospettosa.... La cosa che ho odiato di più in questi anni sono state le persone che mentre te parli e rispondi ad una domanda che ti hanno rivolto (della cui risposta non glie ne frega nulla), girano la faccia dall'altra parte per parlare con altri....

Meglio sola ....

Pietro ha detto...

tu sei a misura di bambini :-)

Nina ha detto...

belle parole davvero, i bimbi sono esseri straordinari per questo ci vuole impegno con loro ma non direi fatica mi da l'idea di negatività che non va d'accordo, per me, con il mondo meraviglioso che contraddistingue i bambini.